Lega, inquirenti hanno dubbi anche su diploma Belsito

Milano, 4 mag. (LaPresse) - Non solo i titoli di studio di Renzo Bossi e Pier Moscagiuro sembrano sospetti, ma anche quelli dell'ex tesoriere del movimento Francesco Belsito. Questo dettaglio è emerso dalle indagini effettuate dai pm di Milano e di Reggio Calabria, che hanno cercato di capire perché quando il partito di Bossi aveva bisogno di un nuovo tesoriere, la scelta ricadde proprio su Belsito. Belsito, con un passato da buttafuori, sembrava non avere competenze specifiche nell'ambito della contabilità e dei bilanci. Rispondendo ad una domanda dei pm su questo punto, l'ex tesoriere del Carroccio ha risposto di avere un diploma da ragioniere.

Il titolo di studio però, è emerso dalle indagini, è stato conseguito in un istituto privato di Frattamaggiore (Napoli), fallito da tempo. Anche la laurea di Belsito risulta sospetta. L'ex tesoriere avrebbe frequentato un corso di scienze politiche on line, presso una non meglio precisata università John Kennedy. Belsito, nonostante tutto, aveva un ampio margine di movimento sulla scelta degli investimenti da effettuare, su cui era tenuto a riferire ai vertici del movimento solo per sommi capi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata