Lazio, domenica alle urne per la Regione dalle 7 alle 23: come si vota
Seggi aperti per eleggere il governatore. Lo spoglio inizia lunedì alle 14

Urne aperte domenica 4 marzo dalle 7 alle 23 anche per eleggere il presidente della Regione Lazio e il Consiglio Regionale. I candidati sono l'uscente Nicola Zingaretti, schierato dal centrosinistra, Stefano Parisi per il centrodestra, Roberta Lombardi per il M5s, Sergio Pirozzi appoggiato dalla lista 'Sergio Pirozzi presidente' e 'Lista Nathan', Stefano Rosati con 'Riconquistare l'Italia', Jean Leonard Touadi con Civica Popolare, Mauro Antonini con Casapound, Elisabetta Canitano con Potere al Popolo, Giovanni Paolo Azzaro con Democrazia Cristiana.

L'elettore può votare il candidato alla presidenza senza esprimere preferenze alle liste, votare un candidato presidente e una delle liste collegate, votare un presidente e una delle liste non collegate, votare una lista senza indicare il candidato presidente. Si possono esprimere una o due preferenze, scrivendo a fianco della lista prescelta, nelle apposite righe, il cognome ovvero il nome e il cognome dei candidati consiglieri regionali compresi nella lista stessa; se l'elettore esprime due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l'altra un candidato di genere femminile della stessa lista.

Se l'elettore indica due uomini o due donne verrà annullata la seconda preferenza. Lo spoglio delle schede inizierà lunedì alle 14, dopo quello di Senato e Camera. A vincere sarà il candidato presidente più votato, anche con una sola preferenza in più, mentre per i consiglieri regionali c'è un meccanismo proporzionale con premio di maggioranza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata