Lazio, chi è Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice candidato alla Regione
Ex calciatore e allenatore, nato a San benedetto del Tronto. Dal 2009 è il primo cittadino del paese distrutto dal terremoto, incarico riconfermato nel 2014

Stimato allenatore di calcio e a sua volta ex calciatore, sindaco di Amatrice diventato tristemente famoso quando il terremoto ha praticamente raso al suolo la cittadina - "Amatrice non esiste più", fu il suo sfogo alle telecamere, Sergio Pirozzi tenta ora il salto in Regione Lazio.

Nato a San Benedetto del Tronto, 53 anni, Pirozzi ha sempre vissuto ad Amatrice. I primi successi sono arrivati col calcio: ha portato l'Amatrice Calcio dalla Seconda Categoria in Promozione, le esperienze storiche di Ostia e Soriano nel Cimino, ha riportato il Rieti nei professionisti dopo 62 anni e con l'Ascoli Calcio ha vinto il girone di Primavera.

E' stato allenatore del Trastevere, incarico che ha lasciato dopo il terremoto per dedicarsi interamente ad Amatrice. Nel 1995 inizia l'esperienza politica: viene eletto consigliere comunale e nominato vice sindaco, funzione che svolge fino al settembre 2001, nel 2004 viene eletto consigliere provinciale con Alleanza Nazionale. Nel 2009 è eletto sindaco di Amatrice, incarico che ha riconquistato nel 2014. Alle regionali è sostenuto dalla lista civica Sergio Pirozzi presidente e dalla Lista Nathan dei Repubblicani. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata