Lazio, Carella (Pd): Governo non impugni sentenza Tar su Valle Sacco

Roma, 21 lug. (LaPresse) - "Scriverò nelle prossime ore una lettera al ministro dell'Ambiente per chiedere che il Governo non ricorra al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar che ha annullato il declassamento della Valle del Sacco da sito nazionale a regionale, previsto in un provvedimento dell'ex ministro Clini". Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd, Renzo Carella.

"Quel provvedimento era sbagliato: ha ritardato di un anno i lavori che ora sono urgenti e necessari perchè l'inquinamento della Valle del Sacco, intorno al fiume, è ancora tutto da risolvere", spiega Carella. "Al ministro Galletti - prosegue - chiederò di convocare la Regione, i sindaci della valle e l'Arpa regionale per far ripartire immediatamente i lavori che sono ormai fermi da un anno, iniziando dal disinquinamento di Arpa 2 all'interno dell'area industriale della ex Bpd di Colleferro e prevedendo una bonifica di tutta l'area agricola limitrofa al fiume fino a Ceccano". "Mi auguro - conclude il deputato del Pd - che il ministro riprenda urgentemente in mano questa vicenda, insieme alla Regione e alle istituzioni locali, perchè la Valle del Sacco non può più aspettare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata