Lazio, arrestato ex capogruppo Idv Maruccio per peculato

Roma, 13 nov. (LaPresse) - La guardia di finanza ha arrestato Vincenzo Maruccio, ex capogruppo dell'Idv al Consiglio regionale del Lazio, con l'accusa di peculato. Alle origini del provvedimento il timore da parte degli inquirenti di inquinamento delle prove. Dopo essere stato indagato, Maruccio aveva lasciato la guida del gruppo dell'Idv in Regione.

Maruccio era stato interrogato una prima volta il 19 ottobre per oltre quattro ore. Nel mirino dei magistrati l'uso dei fondi del partito. Delle somme contestate, spiegarono i suoi legali Maria Raffaella Talotta e Luca Petrucci, "l'80 per cento sono nel bilancio dell'Idv. Il 20 per cento è passato sul suo conto perché ha fatto delle anticipazioni. Il Consiglio regionale pagava in ritardo i contributi ai gruppi e lui da segretario regionale ha anticipato di tasca sua, per far fronte all'attività politica e poi ha compensato quanto anticipato". Per gli avvocati "si tratta di circa 200mila euro, il 20% del 1.250.000 che il gruppo riceve ogni anno". Risentito dai magistrati il 25 ottobre, per Maruccio sono scattate oggi le manette. Il pm titolare dell'indagine è Stefano Aprile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata