Lavoro, Renzi: Cancelliamo i contratti precari. Art.18 tutela solo ideologica

Milano, 28 set. (LaPresse) - Il lavoro è il tema principale dell'intervista del premier Matteo Renzi a 'Che tempo che fa', su Rai 3. "Un imprenditore - ha esordito il presidente del Consiglio ospite di Fabio Fazio - deve poter decidere di lasciare a casa un dipendente, ma poi lo Stato deve prendersi in carico il lavoratore". Quindi, ha aggiunto, "per il lavoratore ci deve essere una tutela reale, l'articolo 18 è una tutela ideologica" perché "pretende di dare la garanzia del reintegro" per le aziende al di sopra dei 15 dipendenti ma in questo modo "tutela solo una parte delle persone, le altre quando vengono licenziate sono abbandonate. Io voglio ribaltare questa cosa. Lo Stato deve invece prendersi in carico il lavoratore".

In merito allo scontro interno ai dem, Renzi ha detto che "la mediazione non si fa tra maggioranza e minoranza del Pd ma con i lavoratori". Poi l'annuncio: "In direzione Pd domani dirò che cancelliamo i co.co.co, i co.co.pro e tutte quelle forme di collaborazione che hanno fatto del precariato lo stile di vita di una generazione". Tra le ipotesi al vaglio anche una sul Tfr. "Stiamo valutando una proposta della Fiom, nonostante con Landini non sempre vado d'accordo. Potremmo mettere il Tfr mensilmente in busta paga. E' complicato ma se trovassimo il modo di dare liquidità alle piccole e medie imprese" potrebbe essere un modo per aiutare le famiglie, ha spiegato il premier.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata