La Russa: Crollo borse? Monti dimostra che non era colpa Berlusconi

Roma, 27 nov. (LaPresse) - "Sono contento di essere stato battuto, o meglio di essermi convinto che l'opzione giusta fosse dare fiducia al governo Monti. Perché non avremmo avuto modo di dimostrare che lo spread e il crollo delle borse non dipendendevano da Berlusconi. Come si è visto, Berlusconi e il suo esecutivo non avevano colpe". Lo ha detto Ignazio La Russa, coordinatore del Pdl e già ministro della Difesa del governo Berlusconi, a 'L'intervista', su SkyTg24

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata