L.Stabilità, M5S: Pd schziofrenico su esonero Iva a piccoli agricoltori

Roma, 20 ott. (LaPresse) - "Sull'esonero Iva per le piccole imprese agricole abbiamo appena assistito ad una nuova lezione di mala politica da parte di un Pd schizofrenico, che in Commissione per il ddl 'Agricoltura contadina' ha proposto un'ulteriore estensione degli sgravi fiscali, aumentando il tetto massimo del reddito annuo a 40 mila euro, mentre ora da forza di Governo, nella nuova legge di stabilità li sopprime del tutto, anche per quelli che hanno un volume d'affari inferiore a 7mila euro l'anno". È quanto denunciato dai deputati del M5S della Commissione Agricoltura.

"Il governo continua a calpestare e ignorare l'agricoltura contadina e familiare, dopo averla completamente ignorata con Expo preferendo dar voce e visibilità solo a grandi aziende e multinazionali - spiega Paolo Parentela, deputato del M5S - Eppure secondo la Fao, nel mondo, l'agricoltura familiare di piccola scala gestisce tra il 70 e l'80% delle terre agricole e produce l'80% del cibo. Questa vicenda evidenziacome la maggioranza non riesca ad essere coerente nemmeno sui provvedimenti a sostegno delle fasce produttive più deboli".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata