L.Stabilità, Damiano: C'è traccia di proposte della minoranza Pd

Roma, 7 nov. (LaPresse) - "D'Attorre se n'è andato dal Pd perché 'la sinistra interna non è riuscita a toccare palla'. Io la penso al contrario: sul Jobs act, sulla riforma elettorale e costituzionale la palla l'abbiamo toccata e abbiamo pure segnato qualche goal". Lo dichiara Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera e rappresentante di punta dell'area di minoranza del Pd Sinistra è cambiamento. "Certo - prosegue - non si può pretendere di vincere la partita: siamo, almeno fino al prossimo congresso, una minoranza. Anzi, alcune minoranze". "Anche sulla legge di Stabilità c'è il segno della nostra elaborazione. Ci sono misure di crescita - continua - se si abbandona la dottrina del rigore: è quello che abbiamo sempre chiesto a Renzi ed all'Europa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata