L.elettorale, Salvini: Furto di democrazia, avanti su maggioritario

Milano, 17 gen. (LaPresse) - "Un furto di democrazia, viene deciso che non è bene che siano gli italiani a scegliere come decidere i loro parlamentari ma i partiti chiusi nei palazzi". Così Matteo Salvini al Gr1 Rai dopo la decisione della Consulta sul referendum leghista sulla legge elettorale. "Pd e 5 Stelle stanno lavorando per tornare indietro a una legge proporzionale", aggiunge, "noi continueremo a lavorare per una legge maggioritaria che la sera del voto dica agli italiani chi ha vinto e chi ha perso". "Continueremo a essere in mezzo alla gente, ad esempio con una legge per l'elezione diretta del presidente della Repubblica", rimarca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata