L.elettorale, Calderoli deposita odg per Italicum dopo ok riforma Senato

Roma, 26 nov. (LaPresse) - Introdurre "una clausola di salvaguardia" che "metta a sistema la normativa elettorale vigente", e cioè il 'Consultellum' nato dalla sentenza della Corte costituzionale, "anche al fine di definire un sistema di preferenze per il Senato"; introdurre "adeguamenti alla normativa elettorale vigente in materia di soglie di accesso al riparto dei seggi" dato il venir meno del premio di maggioranza dopo la sentenza della Consulta; "prevedere che tale normativa elettorale conservi la propria efficacia sino alla data di entrata in vigore" della riforma costituzionale attualmente all'esame della Camera, perché solo allora entrerà in vigore l'Italicum. È quanto prevede un ordine del giorno depositato in commissione Affari costituzionali del Senato dal vicepresidente leghista Roberto Calderoli nel corso della discussione generale sull'Italicum.Secondo Calderoli l'odg servirà "a dare sistematicità a tutto il quadro" dopo le problematiche emerse dalle audizioni degli esperti che la prima commissione di palazzo Madama ha svolto nei giorni scorsi. Il testo non è ancora stato messo ai voti, dal momento che è ancora in corso la discussione generale. Secondo quanto riferiscono alcuni commissari quest'ultima andrà avanti per le prossime due/tre sedute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata