L. elettorale, Brunetta: Se Italicum cambia, patto nazareno non c'è più

Roma, 11 nov. (LaPresse) - "Il patto del Nazareno prevedeva la riforma della legge elettorale secondo quanto abbiamo approvato alla Camera nell'Italicum. E noi a quella siamo rimasti. E se Renzi con la sua maggioranza ha deciso di cambiare tutto e di buttare quel testo e di scriverne un altro non c'è più il patto del Nazareno". Così il capogruppo di Fi alla Camera Renato Brunetta intervistato dal Gr1 Rai, in merito all'accordo della maggioranza sulla riforma elettorale.

Su quanto uscito dal vertice di ieri sera, Brunetta aggiunge: "E' tutta un'altra cosa rispetto a quello che abbiamo approvato a marzo di quest'anno. Era un testo completamente diverso, con un premio di maggioranza alla coalizione e non alla lista e con soglie per i partiti apparentati al 4.5%, con 120 collegi e non 75. E tante altre cose ancora. Se Renzi unilateralmente ho deciso di buttare quel testo che e' passato dalla Camera, approvato dunque da un ramo del parlamento, per scriverne un altro legittimo, ma diverso, allora vada avanti con la sua maggioranza". C'è chi dice che Berlusconi sarebbe orientato ad accettare questo accordo ma deve convincere il suo partito? "Alle 17 ci sarà un ufficio di presidenza di Forza Italia e lì si deciderà", spiega Brunetta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata