Kyenge a processo per diffamazione contro la Lega: "Rinuncio all'immunità, convinta di ciò che ho detto"

"Rinuncio all'immunità, sono convinta di quello che ho detto". Così l'ex ministra Cecile Kyenge sul processo che la vede imputata per diffamazione dopo aver accusato di razzismo la Lega dopo gli insulti ricevuti nel 2013 dal senatore leghista Calderoli che la paragonò ad un orango. "Avevo chiesto a Salvini di prendere le distanze da certe affermazioni, non lo ha fatto", ha detto l'europarlamentare al Forum tematico a Palermo "Europa al lavoro! Noi, al lavoro per l'Europa"