Kazakistan, Pd non sfiducerà Alfano: Ma capire aspetti non chiari

Roma, 17 lug. (LaPresse) - La segreteria del Pd ha convenuto "sul fatto che di fronte a una crisi il governo deve continuare a fare le sue cose. Bisogna capire gli aspetti che non sono ancora chiari". Così il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, lasciando la riunione del partito. In una nota diffusa dalla segreteria nazionale del Partito Democratico, che si è riunita oggi pomeriggio con i due capigruppo della Camera e del Senato per fare il punto sul caso Shalabayeva, si legge che "nel corso del dibattito la segreteria ha convenuto che il governo deve proseguire nell'opera di risanamento e per dare le risposte di cui il Paese ha bisogno di fronte alla crisi più dura della sua storia". "In ragione di questa scelta - prosegue la nota dei democrat - non potranno essere votate le mozioni delle opposizioni contro il governo, perché ne determinerebbero la caduta, mettendo il Paese in difficoltà in una fase delicatissima anche dal punto di vista dei mercati finanziari". Resta tuttavia aperto secondo la segreteria nazionale del Pd "il problema di come ridare credibilità alle istituzioni che sovraintendono a problemi di grande delicatezza sul piano interno e internazionale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata