Kazakistan, Letta: Espulsione Shalabayeva crea imbarazzo e discredito. Alfano estraneo

Roma, 19 lug. (LaPresse) - "L'espulsione della signora Shalabayeva e di sua figlia è motivo di imbarazzo e discredito. Ma sono qui per due ragioni: la prima è che il mio ruolo di capo del governo comporta un'assunzione di responsabilità". Così il premier, Enrico Letta, intervenendo al Senato durante la discussione della mozione di sfiducia nei confronti del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, sulla questione di Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazako espulsa dall'Italia il 29 maggio scorso.

"I vertici del governo non sapevano e non sono stati coinvolti nella vicenda Ablyazov". Lo ribadisce Enrico Letta. Il premier parla di "totale trasparenza" da parte dell'esecutivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata