Kazakistan, Bonino: Ancora punti oscuri che altri devono chiarire

Bruxelles (Belgio), 22 lug. (LaPresse) - "Per quello che io seguo in solitario e con grande attività dal primo giugno, di fronte a chi continuava a ripetere che tutto è regolare, ritengo che ci siano ancora punti oscuri che le altre istituzioni devono chiarire". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, da Bruxelles sul caso Ablyazov. "Stiamo ancora valutando" sulla posizione dell'ambasciatore kazako in Italia, anche sull'ipotesi di allontanarlo, ha aggiunto Bonino. "Certo è indubbio - ha spiegato - che l'attuale ambasciatore kazako in vacanza, dopo gli ultimi avvenimenti, non sarà neanche una persona tanto utile per i kazaki". "La mia prima preoccupazione - ha spiegato ancora Bonino - è di non indebolire per reazione la nostra presenza ad Astana, cioè non vorrei che alla fine fossimo dichiarate persone non grate noi per reazione, lasciati quindi con una rappresentanza indebolita".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata