Jobs act, Pd: accordo trovato, adesso rapida approvazione

Roma, 13 nov. (LaPresse) - Accordo trovato in seno al Pd sul Jobs Act. Lo conferma il presidente del Pd, Matteo Orfini, intercettato dai giornalisti alla Camera. "Si stanno definendo i dettagli" spiega l'esponente Dem, e la mediazione riguarda il ritorno all'intesa trovata nella direzione del Pd sull'articolo 18 con il ricorso al giudice contemplato per i licenziamenti disciplinari nelle fattispecie che saranno esplicitamente elencate dai decreti delegati.

"Grande soddisfazione per l'esito della riunione con il gruppo del Pd in commissione Lavoro sul Jobs Act, in linea con la decisione assunta nella direzione nazionale del Pd. E' un impulso decisivo per giungere il più velocemente possibile all'approvazione definitiva del testo. Si tratta di una riforma di fondamentale importanza, prioritaria per il Paese", si legge in una nota congiunta del vicesegretario Lorenzo Guerini e del presidente dell'assemblea nazionale Matteo Orfini e il responsabile economico Filippo Taddei. "Il contributo dei parlamentari del Pd in Commissione Lavoro - proseguono gli esponenti democratici - è stato importante e lo sarà per la più rapida approvazione del provvedimento".

ORFINI:

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata