Jobs act, Gelmini (Fi): E' sigillo a fallimento sinistra

Roma, 27 dic. (LaPresse) - "La sinistra ha fallito e i decreti delegati sul Jobs Act sono il sigillo al suo fallimento. I provvedimenti sul mercato del lavoro confermano l'incapacità della sinistra a sposare una linea riformista forte e chiara, capace di allineare l'Italia alle grandi democrazie industriali". Così Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera. "Il cerchiobottismo di Renzi e del ministro Poletti - prosegue -, preoccupati di tenere unito il PD e di non rompere i ponti con il sindacato, ha partorito un mostro che introduce nuove discriminazioni fra i lavoratori assunti dal prossimo gennaio e quelli già in servizio".

"Non cambia nulla per i casi di licenziamento disciplinare, per i quali è comunque prevista la reintegra, ma soprattutto si chiede alle imprese uno sforzo economico per gli indennizzi da pagare nei casi di licenziamento collettivo, che è come rubare ossigeno a un moribondo", conclude Gelmini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata