Italicum, Bindi: Una vittoria di Pirro, nasce con i vizi del Porcellum

Roma, 5 mag. (LaPresse) - "Una vittoria di Pirro. Approvare una legge elettorale pagando questi prezzi alla qualità della democrazia parlamentare assomiglia molto a una sconfitta". Così Rosy Bindi della minoranza dem in un'intervista a Repubblica. "Questa è una sconfitta politica per il governo - spiega -, perché approvare la legge elettorale con una maggioranza inferiore rispetto a quella che sostiene l'esecutivo è uno smacco. Avevamo detto 'mai più da soli'. Invece l'Italicum è stato approvato da soli meno qualcuno, circa 50". "L'Italicum nasce con molti vizi d'origine - aggiunge Bindi -, gli stessi con cui è stato approvato il Porcellum: anche quella legge elettorale ha avuto il via libera a maggioranza; conteneva le liste bloccate; aveva un premio di maggioranza definito incostituzionale. Tuttavia il Porcellum ha garantito il bipolarismo, ancorché muscolare. L'Italicum ammazza il bipolarismo, è la legge del partito unico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata