A Napoli 10 anni di  Italia a 5 Stelle, Casaleggio: "Sbaglia chi non c'è"
A Napoli 10 anni di Italia a 5 Stelle, Casaleggio: "Sbaglia chi non c'è"

Al via la kermesse pentastellata alla Mostra d'Oltremare. Casaleggio: "Celebriamo i successi ottenuti e quelli che verranno". Ma non mancano le defezioni da Paragona a Di Battista passando per le ex ministre Giulia Grillo e Lezzi. Di Maio: "Oltre l'Umbria non sono previsti patti elettorali con il Pd"

Beppe Grillo alla fine ci sarà, ma il protagonista assoluto sarà Giuseppe Conte. Italia a 5 Stelle 2019 non è come tutte le altre, per vari motivi: è l'edizione del decennale dalla nascita del movimento, si svolge a Napoli, patria di Roberto Fico e Luigi Di Maio (che si contendono la leadership morale), ma soprattutto è quella in cui il popolo del M5S dovrà scegliere se continuare a essere grillino o diventare forza di governo, Il capo politico presenterà la squadra di facilitatori che lo affiancherà nella gestione del partito, aiutandolo a creare radici su tutto il territorio. Del team non è ancora chiaro se farà parte Alessandro Di Battista, che comunque non si dovrebbe far vedere alla due giorni di festa alla Mostra d'Oltremare. Una scelta obbligata da problemi familiari e per un 25% anche da un ragionamento politico. Cosa dovrebbe andare a dire a chi contesterà la scelta di fare un governo con il Partito democratico e Matteo Renzi?

Non c'è Gianluigi Paragone, che ha deciso che è meglio starsene a casa piuttosto che far finta di farsi piacere l'attuale maggioranza. Anche Giulia Grillo passa un fine settimana a Catania con la sua famiglia, in aperta polemica con i vertici del gruppo dopo la mancata riconferma al ministero della Salute. Così come Barbara Lezzi, la cui esperienza al governo è stata archiviata sul filo di lana, in nome della stabilità della nuova maggioranza, dopo aver tenuto testa alla Lega e ai governatori del Nord sull'autonomia.

A Italia a 5 Stelle, però, non sono solo gli ex ministri a marcare visita. Qualche Cinquestelle della vecchia guardia suggerisce di mettersi a contare le presenze, segnando bene i nomi di chi non c'è a Napoli, perché "da lunedì prossimo tutto sarà più chiaro e il dissenso avrà molti volti... forse troppi".

Tra i primi interventi quello del figlio del cofondatore Davide Casaleggio. "Ricordo ancora il mio primo meetup, a Milano, in un bar che oggi non c'è neanche più. Ci riunimmo per parlare di come cambiare l'Italia e il Parlamento" e "oggi celebriamo  i grandi successi ottenuti in questi 10 anni, ma anche gli altri che vogliamo ottenere nel prossimo futuro", ha detto il  presidente dell'associazione Rousseau a Napoli.

"Hanno sbagliato a non esserci a questa grande festa del Movimento 5 Stelle", ha risposto poi Casaleggio a margine di Italia 5 Stelle, ai cronisti che gli chiedevano di commentare le defezioni.

Con il Pd "non sono all'ordine del giorni altri patti regionali o nazionali, a me interessano i fatti non i patti", dice Luigi Di Maio a 'L'Intervista' di Maria Latella su SkyTg 24.  Poi il capo politico chiarisce: "Nel M5S non c'è nessuna scissione. Gli unici ne hanno parlato sono alcuni giornali che hanno provato a indurla per provare a compensare la crisi che ha avuto il Pd dopo la scissione di Renzi"

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata