Italia-Uruguay, Pd precetta i senatori in aula. Ma con l'iPad

Roma, 24 giu. (laPresse) - Il Partito democratico richiama i senatori al senso del dovere: anche durante Italia-Uruguay tutti in aula a Palazzo Madama. La partita delle 18 dei Mondiali di calcio in Brasile, che vedrà la nazionale di cesare Prandelli giocarsi il passaggio al turno successivo del torneo, mette paura, tant'è vero che sono partiti, riferiscono fonti Dem, molti sms agli onorevoli parlamentari per precettarli durante la discussione in aula al Senato della risoluzione che approva le comunicazioni del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sul semestre italiano di presidenza dell'Unione europea.

Il premier pur avendo ristretto i tempi, consegnando il discorso già enunciato alla Camera, di cui ha sintetizzato "i punti fondamentali. Non paia un tentativo di accelerare i tempi in vista degli appuntamenti del pomeriggio...", ha ammiccato, la discussione nell'emiciclo risulta comunque lunga. Gli iscritti a parlare sono infatti 20 a titolo personale (cinque minuti di tempo per ognuno di loro) a cui si aggiungono i 9 capigruppo (10 minuti).

Un rapido calcolo porta il voto sulla mozione proprio tra il primo e il secondo tempo della partita. Ecco allora che è scattato il richiamo al senso del dovere: per evitare che il Governo vada sotto a causa degli azzurri tutti presenti in aula. Per gli onorevoli appassionati di calcio forse la soluzione è a portata di touch. Non sarebbe infatti la prima volta che in aula si accendono iPad e Tablet per vedere una partita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata