Istat, De Petris (Sel): Paese spaccato in due tra Nord e Sud

Roma, 23 nov. (LaPresse) - "Difficile restare ottimisti e credere nella ripresa economica di fronte a questi dati sulla povertà". É il commento della senatrice di Sel Loredana De Petris, presidente del Gruppo Misto, al report dell'Istat sul reddito. "Anche se la deprivazione grave si riduce, continuano a rischiare la povertà ben un italiano su 4, segno questo - ha proseguito - che il grande assente nel Paese é ancora una volta il lavoro e che si é fatto evidentemente poco, troppo poco, per far ripartire l'economia".

"Insomma il Paese resta gravemente spaccato in due: Nord-Sud; ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri e classe media a rischio povertà. A fronte di questo disastro sociale, nella Legge di Stabilità il governo ha stanziato appena 600 milioni di euro e promette di investire un miliardo l'anno seguente. Sono cifre irrisorire, del tutto inadeguate per far fronte a un'emergenza che dovrebbe essere al primo posto nell'agenda del governo e che, invece, come tutto quel che riguarda il ripristino di un minimo di giustizia sociale, è considerato da Renzi di pochissima importanza", conclude la presidente De Petris.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata