Iraq, Lorenzin si complimenta con missione Croce rossa

Roma, 9 set. (LaPresse) - Roma, 9 set. (LaPresse) - "La Croce Rossa ancora una volta si distingue per l'alto impegno umanitario che profonde in favore delle popolazioni vittime di guerre e di emergenze sanitarie". Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in merito alla missione umanitaria della Croce Rossa nel Kurdistan iracheno che vede il coinvolgimento di 28 persone tra operatori e volontari che domani sbarcheranno a Mezil, in Turchia, per poi raggiungere l'Iraq, dove sarà allestita una cucina per fornire fino a 10mila pasti al giorno per migliaia di sfollati.

"Questa missione delicata, voluta dal presidente Francesco Rocca - ha aggiunto Lorenzin - si avvale di un team esperto nella gestione delle emergenze e di competenze che rendono la Croce Rossa una delle organizzazioni di soccorso più apprezzate al mondo e una risorsa preziosa per il nostro Paese. Ai volontari e agli operatori che si sono messi a disposizione per questa missione va il mio ringraziamento".

"Il volontariato - ha concluso Lorenzin - è una risorsa insostituibile per il nostro Paese. Fare volontariato vuol dire non essere indifferenti di fronte ai bisogni di chi si trova in situazioni di disagio, di difficoltà e di fragilità. Vuol dire andare verso gli altri e regalare un sorriso a chi soffre mettendo a sua disposizione il nostro tempo, le nostre competenze, la nostra umanità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata