Infrastrutture, Salvini: "I cantieri fermi sono 5.300, li abbiamo scoperti dopo il crollo del ponte Morandi"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini traccia un bilancio delle infrastrutture italiane: "Il crollo del ponte di Genova ci ha fatto partire con una ricognizione dei cantieri fermi, sono 5.300. Ce la metterò tutta per permettere a chi vuole lavorare di farlo". Per questa ragione all'orizzonte c'è anche un nuovo Codice degli Appalti: "Spero di rivedere il presidente (dell'Ance, ndr) entro novembre con qualche vincolo in meno", ha aggiunto Salvini parlando dal palco dell'Assemblea dell'Associazione Costruttori Edili a Roma