Indagato Proto, candidato primarie Pdl: Vado avanti non escludo nulla

Milano,22 nov. (LaPresse) - Il finanziere Alessandro Proto, candidato alle primarie del Pdl, è stato iscritto nel registro degli indagati per truffa e aggiotaggio dalla procura di Milano. Ad indagare il finanziere è stato il pm Isidoro Palma, titolare di un'inchiesta per false comunicazioni al mercato della 'Proto Consulting' e su alcune operazioni immobiliari messe a punto da un fondo riferibile allo stesso Proto. "Io non mi faccio intimidire e continuerò per la mia strada. Questa vicenda evidenzia una volta di più, che in Italia qualcosa va cambiato" reagisce così Proto parlando in esclusiva a 'LaPresse'. "Non escludo nulla - prosegue Proto - certo è strano che io venga indagato proprio 24 ore dopo che ho annunciato di aver raggiunto le 10mila firme per partecipare alle primarie del Pdl". Sul merito delle accuse Proto spiega di aver ricevuto una richiesta di informazioni dalla Consob un mese, "alla quale però ritengo di aver risposto in modo esaudiente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata