Incontro Renzi-Papa su crisi, disoccupazione giovani e Medioriente

Città del Vaticano (Vaticano), 13 dic. (LaPresse) - I colloqui di questa mattina tra Papa Francesco e il premier Matteo Renzi "si sono svolti in un clima sereno e cordiale", come riferisce una nota vaticana. "L'attenzione si è soffermata, tra l'altro, sull'attuale contesto segnato da persistenti difficoltà di natura economica e sociale, con conseguenze negative soprattutto per l'occupazione dei giovani. Inoltre, si è convenuto sull'importanza dell'educazione per promuovere il futuro delle nuove generazioni. Sono stati considerati, poi, alcuni temi di politica internazionale e si è condivisa la grave preoccupazione specialmente per il progressivo peggioramento dei conflitti nell'area mediorientale".

Con riferimento al semestre di presidenza italiana dell'Unione europea, spiega la nota vaticana, si è ribadita l'importanza dei temi affrontati da Papa Francesco in occasione del suo recente intervento al Parlamento europeo di Strasburgo. "Essi - si legge - risultano fondamentali per l'armonico sviluppo dei popoli europei. Infine, si è rinnovato l'impegno delle parti a proseguire nella mutua cooperazione per risolvere alcune problematiche di natura bilaterale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata