Incontro M5S-Pd. Renzi: Non siamo lontanissimi. Delegazione Grillina: Preferenze ci devono essere

Roma, 17 lug. (LaPresse) - "Non siamo lontanissimi". Con queste parole il segretario del Pd e premier Matteo Renzi si rivolge al M5S in merito alle rispettive posizioni sulla riforma di legge elettorale durante l'incontro trasmesso in diretta streaming.

"Le differenze che ci sono tra di noi - ha detto Renzi al M5S - sono evidenti, ma sono meno marcate di quello che pensavamo".


Il colloquio e' iniziato alle 15 l'inconalla Camera tra la delegazione del Pd e quella del M5S sulle riforme. Presente anche il premier Matteo Renzi, cheda' atto ai pentastellati: "Sono stati fatti dei passanti in avanti e sarebbe sbagliato negarlo".

RENZI A M5S: TRA NOSTRE DUE PROPOSTE NON C'E' RIO AMAZZONI- "Tra la nostra proposta e la vostra - ha aggiunto Renzi - non c'è il Rio delle Amazzoni, piuttosto un ruscello che non è detto che riusciremo a colmare. Ha ragione, però, Di Maio, non possiamo continuare a fare incontri. Mettiamo per iscritto quello che può resta in piedi e non perdiamo neanche un minuto. Se son rose fioriranno".

M5S A PD: PRIMO TURNO PROPORZIONALE, NO SBARRAMENTO- I 5 Stelle chiedono "primo turno totalmente proporzionale senza soglia di sbarramento".

GRILLINI: CITTADINI HANNO DIRITTO A PREFERENZE- "I cittadini devono avere la possibilità di scegliere", attraverso le preferenze, ma servono delle norme "che non permettano una degenerazione", sostengono i rappresentanti grillini.

PREMIER A 5 STELLE: A VOLTE SCETTICI SU VOSTRA VERA VOLONTA'- Da Renzi un cauto ottimismo, ma anche qualche tono critico: Talvolta "siamo un po' scettici sulle vostre reali volontà" di confronto sulle riforme e sulla legge elettorale", ha affermato il presidente del consiglio, che alle accuse di avere avuto la lentezza di un bradipo ribatte così: "La prima richiesta di confronto "l'ho scritta l'8 dicembre. Se io sono un bradipo, voi che ci avete messo 6 mesi per rispondere cosa siete?".

RENZI: AL SENATO SI CHIUDE IN 15 GIORNI - Renzi si sbilancia anche su una data entro cui portare a casa il risultato a palazzo Madama. "Tenendo contro dell'ostruzionismo, a occhio dico che sulle riforme chiudiamo al Senato in 15 giorni", dice il leader del Pd, che aggiunge "discuteremo della legge elettorale".


RENZI A M5S: NON E' VERO CHE COMANDA BERLUSCONI, CONTANO VOTI- Anche un botta e risposta fra M5S e Renzi durante l'attesissimo incontro: "Qui comanda Berlusconi...". Così Danilo Toninelli del M5S risponde al Pd durante l'incontro sulla legge elettorale. "Comanda chi ha i voti - ha replicato il segretario democratico Matteo Renzi - noi ne abbiamo presi 11 milioni. Quando ci arriva mi fa un fischio".

IL GRILLINO DI MAIO: ASSOLUTAMENTE NO A SENATO NON ELETTIVO - "L'unica cosa su cui siamo assolutamente contrari è la questione dell'elettività del Senato". Così Luigi Di Maio del M5S risponde al premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, nel corso dell'incontro. "Quali sono i punti che considerate intoccabili" sul tema delle riforme, gli ha chiesto Renzi? La questione del Senato elettivo, ha detto Di Maio, "per noi è un punto centrale".

L'esponente grillino ha poi citato altri aspetti della riforma costituzionale che i pentastellati non condividono. "Noi vogliamo una sanità più centrale, statalizzata - ha detto ancora Di Maio - una sola in tutta Italia e non tante sanità diverse". "Poi - ha continuato - siamo contrari anche all'aumento del numero di firme per i referendum".

PREMIER DA' APPUNTAMENTO A 5 STELLE - Renzi da' anche un appuntamento al movimento di Grillo: "Noi, Pd e M5S, ci rivediamo prima che l'aula del Senato discuta della legge elettorale", annuncia il premier e segretario Dem.


RENZI. NUOVO GIRO CONSULTAZIONI FINO A 1° AGOSTO - "Da oggi fino al primo agosto, o comunque a quando la riforma viene approvata in Senato, facciamo un giro ufficiale di consultazioni". Così il segretario del Pd e premier Matteo Renzi al M5S durante l'incontro parlando della legge elettorale.

GRILLO SEGUE I SUOI IN STREAMING: NOSTRI RAGAZZI SONO FANTASTICI- "Sto seguendo la diretta streaming dell'incontro M5S PD. I nostri ragazzi come sempre sono fantastici e competenti". Lo scrive Beppe Grillo a proposito dell'incontro che sta avvenendo alla Camere sulle riforme, alla presenza del premier Matteo Renzi, trasmesso in diretta streaming.

Il vicepresidente della Camera in quota 5 Stelle Luigi Di Maio, accompagnato da Paola Carinelli, Vito Petrocelli e Danilo Toninelli, aveva annunciato su Twitter che "il Pd ha chiesto di spostare alle 15 l'incontro" lanciando l'ashtag '#chefatica'.

L'incontro, presso la Sala del Cavaliere di Montecitorio, tra delegazioni del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle, è trasmesso in diretta sul canale Youtube della Camera dei deputati.

Noi giochiamo a care scoperte. Adesso sono loro che devono darci delle risposte", ha detto, in un'intervista a Repubblica, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) a proposito dell'incontro di oggi col Pd. "Le preferenze sono fra i punti messi per iscritto", ha aggiunto Di Maio, che ha "assolutamente" escluso che oggi partecipi anche Grillo.


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata