Imprese, Di Maio lancia frecciata a Salvini: "Ok gli incontri ma i fatti si fanno al Mise"

"Tutti i ministri hanno il dovere di incontrare le imprese ma adesso, come ha detto Boccia, ci aspettiamo i fatti. Ieri le parole ma i fatti si fanno al Mise". Luigi Di Maio, ministro per lo Sviluppo Economico, lancia una frecciata a Matteo Salvini, che domenica 9 dicembre ha incontrato gli imprenditori che hanno protestato in piazza a Torino il 10 novembre a favore del Tav. E aggiunge: "Credo che ieri ci fossero poco più di 10 sigle, noi domani ne riuniamo oltre 30. L'obiettivo è creare un tavolo permanente per imprenditori e professionisti che segua tutto il percorso della Legge di Bilancio. Ci saranno novità sull'abbassamento del costo del lavoro e del cuneo fiscale".