Immigrazione, Gasparri (Fi): Ripristinare reato clandestinità

Roma, 9 ago. (LaPresse) - "Bisogna ripristinare il reato di immigrazione clandestina che fu cancellato da Grillo e dai grillini che si sono sempre alleati con il Pd favorendo le politiche di apertura dell'Italia a qualsiasi approdo". È quanto afferma in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. "Il ripensamento estivo di Grillo tra uno yacht e una spiaggia è assolutamente ridicolo - aggiunge -. Bisogna difendere le leggi fatte dal centrodestra e da Berlusconi, intervenire in Libia per distinguere i profughi di guerra dai clandestini, smetterla con l'operazione di trasporto dei clandestini dall'Africa che hanno incoraggiato i trafficanti e causato tante morti. I naufragi e le stragi nel Mediterraneo sono da attribuire a coloro che in Italia e in Europa hanno voluto politiche arrendevoli e che con Mare nostrum e altre operazioni si sono messi al servizio degli scafisti". "Questa è la verità, al di là di prediche e perorazioni da qualunque parte provengano. Bisogna assumere urgenti iniziative internazionali per intervenire e bloccare questo esodo - conclude Gasparri -. I pentimenti estivi di qualche pagliaccio non ci smuovono. La politica giusta e severa è da sempre quella indicata in tutti questi anni dal centrodestra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata