Immigrazione, Alfano: 'Triton' operazione di difesa frontiere Ue

Roma, 19 nov. (LaPresse) - "Il nuovo obiettivo che abbiamo è quello di affidare l'esame delle domande di richiesta asilo ad avamposti dell'Ue in Africa. Questo vuol dire che si può puntare ad una equa distribuzione dei migranti nei paesi dell'Ue". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nel corso dell'audizione in commissione sull'attuazione dell'accordo di Schengen. "In questo modo - ha aggiunto ancora il ministro - si sottrarrebbe anche il flusso dei migranti che hanno diritto alla più macabra agenzia di viaggi del mondo che fa pagare un biglietto per la traversata del Mediterraneo in questo modo".

"In netta discontinuità con 'Mare nostrum', 'Triton' è un'operazione di difesa delle frontiere esterna dell'Ue e di contrasto all'immigrazione clandestina ma le navi hanno l'obbligo di intervenire anche oltre le 30 miglia nel caso di rischio per la vita delle persone". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, rispondendo in audizione alla Commissione Schengen sulle finalità di 'Triton'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata