Immigrazione, Alfano: Da Ue politica comune in controllo frontiere

Roma, 28 ago. (LaPresse) - "Siamo consapevoli che l'Europa debba condurre una politica comune, prima di tutto nel controllo delle frontiere esterne, come passo conclusivo del processo iniziato con Schenghen e il superamento delle frontiere interne". Così il ministro dell'Interno e presidente della Fondazione De Gasperi Angelino Alfano, che oggi ha incontrato Hans-Gert Poettering, presidente della Fondazione Adenauer, per un confronto sui temi di attualità europea.

"Tale lavoro - ha aggiunto - sarà certamente utile per orientare il Partito Popolare Europeo e l'Europa nelle difficili domande che i fenomeni migratori stanno ponendo alla nostra convivenza civile". Al centro dell'incontro, innanzitutto, il dossier sull'immigrazione, anche alla luce del varo del programma europeo Frontex Plus al quale hanno già pubblicamente aderito Stati dell'Unione, come la Francia. Le due fondazioni collaboreranno dunque per approfondire una posizione culturale e politica inerente le sfide poste dall'immigrazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata