Immigrati, gesuiti: Leggi italiane spacciano accoglienza come reato

Roma, 10 set. (LaPresse)- "Le leggi italiane hanno spacciato l'accoglienza come un reato criminalizzando l'arrivo in Italia dei profughi. Occorre superare con urgenza questa situazione". Così Giovanni La Mamma, presidente del centro Astalli e corrispondente del segretariato internazionale per i gesuiti dei rifugiati dopo la visita di Papa Bergoglio al centro. Il Santo Padre ha incontrato alcuni profughi in forma privata, molti dei quali provenienti da Egitto e Siria. Con loro anche gli utenti dello sportello socio-legale e dell'ambulatorio, gli altri rifugiati che vivono nei quattro centri d'accoglienza e i volontari che prestano servizio al Centro Astalli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata