Ilva, Ferrante: Non escludiamo una ricapitalizzazione

Roma, 31 gen. (LaPresse) - "L'incontro è andato molto bene, è stato proficuo e ha dimostrato l'attenzione e la sensibilità del Governo rispetto ai problemi di Ilva. Abbiamo detto che stiamo lavorando a un piano di sostenibilità di attuazione dell'Autorizzazione integrata ambientale, non escludendo nessuna ipotesi, neanche una ricapitalizzazione". Lo ha annunciato il presidente dell'Ilva Bruno Ferrante lasciando palazzo Chigi al termine di un incontro con i ministri dello Sviluppo economico Corrado Passera e del Lavoro Elsa Fornero. "Abbiamo bisogno, però - ha aggiunto - di un quadro di riferimento certo. Oggi c'è molta incertezza dopo l'intervento dell'autorità giudiziaria e il richiamo della Corte costituzionale. Non sappiamo se la legge sia costituzionale o meno. Serve un riferimento certo prima di fare investimenti".

Ferrante ha poi rassicurato sul fatto che l'azienda dispone dei fondi per pagare gli stipendi dei lavoratori: "Assolutamente sì, al 10 febbraio gli stipendi saranno pagati". Dopo di che ha annunciato: "Domani a Taranto incontreremo i rappresentanti sindacali per parlare di cassa integrazione e dare loro alcune rassicurazioni, ma diremo anche della riapertura di alcuni impianti oggi chiusi". "Si tratta - ha spiegato - di un segnale della nostra precisa volontà di fare impresa e io credo farà piacere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata