Ilva, Bonelli: Governo cambi linea e abbia coraggio

Roma, 24 dic. (LaPresse) - "Su Ilva si sta giocando una partita a risiko, che sta portando la città di Taranto nel baratro lasciando irrisolti i drammatici problemi ambientali, sanitari e occupazionali, per questo il governo deve cambiare linea". Lo dichiara Angelo Bonelli dei Verdi, che è anche consigliere comunale a Taranto. "Qualcuno - continua l'esponente ecologista - pensa che il problema di Ilva sia stata la magistratura e l'ambientalismo estremista, ma sbaglia perchè i magistrati hanno perseguito gravi reati e grazie agli ambientalisti i dati sulla mortalità sono stati resi pubblici, visto che erano chiusi negli uffici dei ministri: non dobbiamo dimenticare che i bambini a Taranto si ammalano di tumore di un +51% rispetto alla media pugliese. In realtà il problema dell'Ilva è stata l'incapacità del management ad affrontare la storia e l'assenza di innovazione tecnologica, oltre che una scelta sbagliata di localizzazione del sito nel 1950 e non dobbiamo pensare che il problema sia l'Europa ora che vi sono due procedure d'infrazione: una per questioni ambientali e l'altra per aiuti di stato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata