Il sito di Nencini hackerato da Anonymous
Il sito attaccato da Anonplus, il servizio di social networking di Anonymous

Il sito di Riccardo Nencini, segretario del Psi e vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stato hackerato, probabilmente durante la scorsa notte, da Anonplus - Anonymous, il servizio di social networking che Anonymous ha creato dopo essere stato bannato da Google plus. Digitando l'indirizzo, poi oscurato, www.riccardonencini.it, appariva una schermata nera con il logo di AnonPlus e sotto il manifesto, in cinque punti, con scritto, tra le altre cose: "Noi siamo AnonPlus-Anonymous e questo è il nostro manifesto. Ogni persona che vuole difendere la propria libertà di informazione, la libertà del popolo e l'emancipazione di quest'ultimo dalla schiavitù dei media e di chi ci governa, di chi ci usa come strumento per attuare i suoi sporchi fini, fa già parte di Anonymous. Ogni persona che ha volontà di agire è benvenuta. Noi siamo in guerra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata