Il sindaco di Ventimiglia si autosospende dal Pd per la questione migranti
"Non abbiamo avuto il riscontro atteso da parte dei nostri rappresentanti a livello nazionale" ha detto il primo cittadino

Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano e gli 11 consiglieri di maggioranza si sono autosospesi dal Pd. Come spiega a LaPresse il primo cittadino ligure "è una fase molto difficile: ho deciso di comunicare la decisione al mio circolo ieri ed è stata accolta: sono venute meno alcune forme di tutela". Ioculano si è autosospeso in protesta contro l'emergenza migranti: "Non abbiamo avuto il riscontro atteso da parte dei nostri rappresentanti a livello nazionale, ho preso questa decisione con sommo rammarico". A Ventimiglia è stato chiuso il centro di accoglienza, ma continuano a confluire in città ogni giorno moltissimi migranti.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata