Il Ministro per le Riforme Federico D'Incà ospite di PoliticaPresse I VIDEO
Il Ministro per le Riforme Federico D'Incà ospite di PoliticaPresse I VIDEO

Segui l'intervista del direttore Vittorio Oreggia e di Nadia Pietrafitta

Passo indietro Di Maio - L'annuncio di Luigi Di Maio, questo pomeriggio, avrà un impatto sul Governo? "Assolutamente no: stiamo lavorando molto bene, stiamo creando sempre più un amalgama". Così il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà. "Come ministro dei Rapporti con il Parlamento, lo vedo anche all'interno delle commissioni - spiega D'Incà -. Tra i parlamentari di Pd, M5S, Italia Viva, e delle Autonomie, abbiamo quell'atmosfera di lavoro che ci permette di affrontare diversi decreti legge, o legge di bilancio. Abbiamo fatto un ottimo lavoro".

Futuro del Movimento - Cosa accadrà al Movimento 5 Stelle? "Sarà Luigi Di Maio a comunicare nelle prossime ore, credo che sia corretto aspettare le sue parole". Così il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà. Di Maio "sta facendo un ottimo lavoro come ministro degli esteri, gli è riconosciuto a livello internazionale", ha aggiunto D'Incà.

Caso Gregoretti - "Salvini passa dal sovranismo al vittimismo talmente veloce che, credo, impressioni le persone". Così il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà. "Ma credo di aver percepito un percorso molto accidentato, molto difficile, per Salvini sul tema della Gregoretti - ha aggiunto D'Incà - personalmente l'ho visto in difficoltà l'ho visto come se fosse messo all'angolo".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata