Ignazio Marino a giudizio per diffamazione del M5S
L'ex sindaco di Roma aveva accostato il movimento alla mafia

L'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, sarà processato per le accuse di diffamazione nei confronti del Movimento 5 Stelle. La decisione è stata presa dal gup della capitale Alessandra Boffi, malgrado la richiesta di proscioglimento avanzata dalla procura. L'udienza è stata fissata per il 24 gennaio del prossimo anno. Marino è stato querelato dall'M5s per aver accostato il movimento alla mafia nel corso di un'intervista, ai tempi in cui era sindaco: "Il Movimento cinque stelle - aveva detto - sperando di raccogliere maggiore consenso fa le stesse richieste della mafia, cioè che gli onesti vadano a casa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata