I leader del centrodestra dopo il vertice: "A noi presidenza Senato, a M5S Camera"
Si cerca l'accordo su Paolo Romani a Palazzo Madama. Il Pd si sfila: "Non andiamo ad incontri con esiti già scritti"

"A noi la presidenza del Senato, al M5S la Camera". Questa la proposta dei leader del centrodestra, che si sono riuniti oggi a Palazzo Grazioli a Roma. Il centrodestra - si legge in una nota congiunta di Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni - propone quindi ai gruppi parlamentari un comune percorso istituzionale che consenta alla coalizione vincente (il centrodestra) di esprimere il presidente del Senato e al primo gruppo parlamentare (il Cinquestelle) il presidente della Camera, riconoscendo nel contempo in ciascun ramo del Parlamento un vicepresidente a ogni gruppo parlamentare che non esprima il presidente. Confidiamo che una tale proposta così rispettosa del voto degli italiani - dichiarano i leader - possa essere accolta positivamente da tutte le forze in campo.

Il vertice è stato anticipato dall'incontro della stato maggiore di Forza Italia: l'ex Cav si è riunito con i capigruppo Renato Brunetta e Paolo Romani - che martedì hanno aperto il dialogo coi pentastellati - Gianni Letta e Niccolò Ghedini. Secondo quanto si apprende per il presidente di Forza Italia è Paolo Romani il candidato alla presidenza del Senato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata