Grillo: Schultz? Se non vinceva Stalin era in Parlamento con svastica

Torino, 17 mag. (LaPresse) - "Schultz è arrivato qui e la prima cosa che ha detto è stata che sono come Stalin. I tedeschi dovrebbero ringraziare Stalin perché se non vinceva Stalin Schultz sarebbe stato in Parlamento con la svastica". Lo ha detto Beppe Grillo in piazza Castello a Torino. "Vedi di andare a fanculo - ha aggiunto Grillo rivolgendosi al presidente del Parlamento europeo - perché offendi me e 10 milioni di italiani. La parolaccia è sintesi e cultura", ha aggiunto il comico genovese che poi ha lanciato un suo pronostico: "Siamo scesi in piazza per vincere e vinceremo queste europee con il 100 per cento", ha detto.

IL PARAGONE CON HITLER. A Silvio Berlusconi e agli altri politici che hanno accostato Grillo a Hitler, il leader del M5S risponde così: "Dicono che io sono Hitler. Ma io non sono Hitler...sono oltre Hitler!". Lo ha detto Beppe Grillo in un comizio in piazza Castello a Torino.

GLI INSULTI A MERKEL. Grillo ha riservato ancora insulti, anche a sfondo sessista, a Mattero Renzi e Angela Merkel. "L'ebetino è andato a dare due linguate a quel culone tedesco della Merkel", ha detto dal palco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata