Grillo a Mattarella: Siamo a limite sopportazione, Governo immobile
"L'Italia ha bisogno di risposte immediate alle esigenze sempre più pressanti e urgenti della popolazione"

"Presidente, il Paese è arrivato al limite della sopportazione. Dopo la vittoria del NO al Referendum costituzionale del 4 dicembre i cittadini si aspettavano un cambio di rotta, che non è arrivato: è stato fatto un governo fotocopia di quello precedente. Questo governo è completamente immobile, così il Parlamento. Questa situazione non può andare avanti a lungo".  E' quanto scrive Beppe Grillo in una lettera indirizzata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e pubblicata sul blog. "L'Italia ha bisogno di risposte immediate alle esigenze sempre più pressanti e urgenti della popolazione - aggiunge - La disoccupazione inarrestabile, lo sfaldarsi del tessuto della piccola e media impresa, la svendita dei gioielli italiani all'estero, la povertà dilagante. Un governo immobile per paura di infastidire un segretario di partito e, stando alle parole dei vertici, ormai senza più il sostegno della maggioranza dei deputati, non può prendere misure efficaci alla risoluzione di questi problemi. Non si può andare avanti così, Presidente. Credo di interpretare in questo modo la voce del popolo. Quella non sbaglia mai".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata