Grasso dice no al Pd: Non mi candido presidente della Sicilia
"Il momento delicato mi impone di rimanere in Senato"

Il presidente del Senato Pietro Grasso non si candiderà a presidente della Regione Sicilia. Lo ha comunicato dopo un lungo colloquio con il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in merito alla proposta giunta dagli organismi regionali e nazionali del Partito democratico. "Nel corso del colloquio sono state affrontate tutte le implicazioni politiche e istituzionali di tale scelta, soprattutto in relazione al delicato momento della legislatura e ai prossimi impegni del Senato della Repubblica su temi importanti per il Paese quali ad esempio la legge elettorale e la legge di bilancio", si legge in una nota. "Dopo una lunga riflessione" il presidente Grasso e il sindaco Orlando hanno quindi convenuto, "stante le condizioni attuali, sulla impossibilità di proseguire sull'ipotesi di candidatura proposta dal Pd". "Il mio impegno e il mio amore per la Sicilia non smetterà di esprimersi in ogni forma e in ogni sede anche nazionale, ma i miei doveri istituzionali attuali mi impongono di svolgere, finché necessario, il mio ruolo di presidente del Senato", ha detto Grasso al termine del colloquio.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata