Grasso: Certo che opposizione sarà rappresentata in commissioni

Roma, 7 mag. (LaPresse) - "Spero che non ci siano elementi che facciano slittare l'inizio dei lavori. Sono certo che i poteri di rappresentanza anche delle opposizioni saranno garantiti. Credo che anche il M5S possa avere dei vicepresidenti che li possano rappresentare". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso a 'Radio Anch'io' commentando la nomina degli uffici di presidenza delle commissioni di Camera e Senato che si svolgerà oggi.

"Se ci sono provvedimenti specifici che possono essere condivise, non vedo perché la maggioranza di governo non possa essere allargata", ha detto Grasso durante l'intervista, rispondendo alla domanda: "Crede davvero che ci possa essere un governo ecumenico con i Cinque Stelle?". "Serve una legislatura costituente - ha detto anche - e faremo di tutto per fare andare avanti questa legislatura. Dobbiamo lavorare per fare entrare anche quelle componenti politiche che adesso sono fuori dalla maggioranza, come il Movimento Cinque Stelle. Sono fiducioso che si possano allargare questi spazi".

Numerosi i temi che Grasso ha affrontato durante l'intervista. Riferendosi ai processi Ruby e Mediaset a carico di Silvio Berlusconi dopo che ieri la Cassazione ha deciso di non spostarli a Milano, ha detto: "Non vorrei che ci fossero delle influenze del dato giudiziario sul dato politico, quantomeno in maniera preventiva".

Un tema caldo affrontato dal presidente del Senato è stato quello della legge elettorale: "Io la farei subito. A volte si può pensare che sia fatta in base alle riforme istituzionali, però se noi condizioniamo una priorità in base ad altre priorità, la prima cessa di essere tale. Per cui facciamo prima questa legge e poi si vedrà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata