Governo, staff Di Maio: Linguaggio colloquiale in virtù circostanza

Milano, 29 lug. (LaPresse) - "Si fatica a comprendere lo stupore riguardo alle parole pronunciate dal vicepresidente Di Maio nel corso dell'assemblea a Cosenza con gli attivisti M5S. Il vicepresidente non ha infatti mai esitato a sottolineare alcuni aspetti politici, anche pubblicamente. È una persona schietta e sincera. Nella fattispecie, si è solo concesso un linguaggio più colloquiale e diretto in virtù della circostanza". È quanto comunica lo staff del vicepremier e capo politico M5S, Luigi Di Maio, dopo la diffusione di alcuni audio di un incontro con gli attivisti Cinquestelle in Calabria, in cui, non sapendo di essere registrato, lo si sente pronunciare la frase: "Ogni volta che si deve approvare un provvedimento, in Parlamento o in Consiglio dei ministri, ogni sera ci dobbiamo sedere al tavolo io, Conte e quell'altro là e dobbiamo fare un accordo di maggioranza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata