Governo, si dimette il ministro dell'Istruzione Fioramonti

Il governo giallorosso perde un pezzo. Lascia il ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, che ha consegnato la lettera di dimissioni al premier Conte. La decisione sarebbe legata ai fondi, a suo dire non dire non sufficienti, inseriti nella manovra per la scuola e l'università. Già nei mesi scorsi Fioramonti aveva più volte dichiarato che, se non fosse rimasto soddisfatto, avrebbe lasciato il suo ruolo dopo l'approvazione della Legge di Bilancio. Fioramonti resterà maggioranza, ma secondo alcune fonti, potrebbe formare un gruppo parlamentare, molto vicino a Conte, e, in futuro, fondare anche un nuovo soggetto politico.