Governo: Riduzione debito con dismissioni patrimonio Stato

Roma, 24 ago. (LaPresse) - "Nei prossimi mesi l'azione di governo si incentrerà in particolar modo sulla riduzione del debito pubblico, in particolare mettendo in atto gli strumenti creati per procedere alla valorizzazione e successiva dismissione del patrimonio dello Stato, sia degli immobili che delle partecipazioni pubbliche". E' quanto si legge nell'agenda del governo pubblicata sul sito di palazzo Chigi.

"Una particolare attenzione - prosegue il documento - sarà dedicata ad affrontare gli effetti sociali della crisi e gestire il processo di ristrutturazioni industriali in atto". "Il perseguimento del risanamento finanziario - sottolinea il Governo - contribuirà esso stesso a dare spazio alla crescita. Ottenere il pareggio di bilancio e aggredire lo stock del debito pubblico libererà risorse e capitali che potranno indirizzarsi all'investimento e rivitalizzare la domanda".

"Per i prossimi mesi resta fermo l'impegno di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013 in termini strutturali, come indicato dal Governo nel Documento di economia e finanza", annuncia palazzo Chigi. Per raggiungere questo obiettivo, si sottolinea, il Governo prevede di dare attuazione alla "predisposizione del disegno di legge rinforzata attuativa della modifica costituzionale sul fiscal compact che disciplina il contenuto della legge di bilancio, le norme fondamentali e i criteri per assicurare il pareggio di bilancio e la sostenibilità del debito pubblico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata