Governo, Renzi: Escludo categoricamente manovra correttiva

Roma, 16 mag. (LaPresse) - "Assolutamente sì". Con queste parole il presidente del Consiglio Matteo Renzi, intervistato a '24Mattino' su Radio 24, risponde alla domanda sull'esclusione di una manovra correttiva che è stata fatta, spiega il premier, per "per tagliare le tasse". "Ho sentito Berlusconi e Grillo e Piero Pelù - ha aggiunto - dire che 80 euro sono niente, forse per chi guadagna molti soldi, per me sono una misura di giustizia sociale. E' il primo taglio delle tasse di questo Paese". "Il prossimo anno - ha detto ancora Renzi, parlandp di misure volte ad aiutare pensionati, incapienti e partite iva - lo faremo. Mi dispiace molto che non siamo riusciti a metter dentro pensionati, partite iva e incapienti. Spero che riusciamo a farlo con la legge di stabilità", documento che arriverà a fine 2014.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata