Governo, prima uscita di Bonisoli a Pompei: "Farò tante assunzioni"
Il neo ministro Mibact riprende le fila del lavoro del suo predecessore Dario Franceschini

Il neoministro dei Beni e delle Attività  culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli, sceglie gli scavi di Pompei per la sua prima uscita pubblica e lancia il suo manifesto: "Voglio fare tante assunzioni, assumere professionisti e giovani che sappiamo fare bene il loro mestiere". "Il lavoro - aggiunge - deve avere la giusta professionalità e deve essere ben distribuito sul territorio. Creare posti di lavoro dove è necessario".

L'occasione è la presentazione alla stampa del cantiere dei nuovi scavi della 'Regio V', un segnale preciso visto che il nuovo titolare del Mibact ha deciso di ripartire proprio da dove aveva lasciato il suo predecessore, Dario Franceschini: il progetto di valorizzazione del sito archeologico. Ed è proprio a Franceschini che il ministro dedica il suo pensiero: "Il mio predecessore è un signore. Apprezzo molto la signorilità di Dario Franceschini: mi ha telefonato 20 minuti dopo che ho ricevuto l'incarico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata