Governo: Maggiore gradualità consolidamento bilancio consentita da Ue

Roma, 18 set. (LaPresse) - "Per il 2016 è confermato l'inizio della traiettoria di riduzione del rapporto debito pubblico/Pil, per la prima volta dopo 8 anni di crescita. Rispetto al quadro tendenziale (che si definisce a legislazione vigente) il rapporto deficit/Pil programmatico mostra una traiettoria in discesa più graduale perché il governo intende rafforzare la crescita al fine di accelerare l'aumento dell'occupazione e per evitare che l'indebolimento dell'economia internazionale abbia conseguenze sul nostro Paese". E' quanto sottolinea palazzo Chigi in una nota.

"La maggiore gradualità del consolidamento di bilancio - spiega il Governo - è consentita dai trattati europei, come specificato dalla Commissione europea con la propria comunicazione sulla flessibilità del 13 gennaio scorso. Il Governo utilizzerà al meglio sia la clausola per le riforme sia la clausola per gli investimenti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata