Governo, le proteste e i cori dei deputati di Lega e Fratelli d'Italia

"Non possiamo dissipare in scontri e litigi il tempo che abbiamo". Il discorso del premier Giuseppe Conte per la fiducia alla Camera dei deputati suscita le proteste dei partiti contrari alla nascita del governo giallorosso. Quella del 9 settembre in Aula è stata una giornata movimentata, cori indignati anche quando il presidente del Consiglio ha parlato di taglio dei parlamentari: Lega e Fratelli d'Italia hanno lasciato l'Assemblea abbandonando i lavori.